Under 17

Under 17

a cura di Claudio Sgarbi

Modena:  Alietti G., Alietti A., Boni, Ghelfi, Haj Frej, Iulli, Oliviero, Ragazzoni E., Ragazzoni S., Rossi, Scala, Serafini, Segapeli, Soria, Spelta. All, DiMatteo – Malavasi.

 

Partita ad alta quota fra le prime della classe dei due gironi.

Si scontrano la Scuola Pallamano Modena, vestita Fielmann, prima del suo girone e il vecchio Romagna, firmato Etichetta Nera, arrivato 2° nel suo girone.

Prima partita della serie di eccellenza composta dalle migliori 6 squadre regionali.

L’ansia da debutto sembra avere imbastito i ragazzi modenesi che giocano un po’ troppo contratti in attacco e si lasciano sorprendere un po’ troppo facilmente in difesa.

Viceversa i Romagnoli sembrano non avere nessun timore e nessun problema dando l’impressione di poter imporre il loro gioco o perlomeno di poter ribattere colpo su colpo.

Cionostante la partita rimane sempre sui binari di un equilibrio quasi perfetto: i due contendenti si rincorrono alternandosi al comando.

Negli ultimi 6 minuti del primo tempo il Modena trova però  un break di 6/2 che gli consente di andare al riposo con un rassicurante +4.

Al rientro in campo però è il Romagna che suona la carica e in tre minuti si riporta dal -4 al -1: tutto da rifare.

Si ricomincia punto su punto: i romagnoli si affidano al loro fromboliere Bianconi (8 reti per lui) e il Modena al tridente Serafini-Rossi-Boni (23 reti in tre).

La partita continua sul filo dell’equilibrio e della tensione che sale, ma Modena dimostra in questa circostanza di essere più cinico e lucido e di saper gestire meglio questi momenti.

Aumenta pian piano il proprio vantaggio, qualche parata efficace del giovane Haj Frej, qualche palla sprecata dai romagnoli e il vantaggio aumenta gradatamente fino al +4.

A metà del secondo tempo c’è un ultimo colpo di coda del Romagna che cerca disperatamente di risalire la china rimontando fino all 22/21 e riaprendo un varco alle proprie speranze di successo, ma è proprio in questo momento che i gialloblu affossano ogni speranza altrui piazzando un break di +5 che toglie ogni illusione agli avversari.

Il vantaggio di 26/21 a 10 minuti dalla fine consente alla panchina gialloblu di dare spazio anche a qualche cambio a favore dei giovani talentuosi, quali Piazzi e Segapeli , che entrano subito nel clima partita e contribuiscono ad aumentare in chiusura il vantaggio modenese.

Il punteggio di 33/24 a favore gialloblu è senz’altro eccessivamente severo e fornisce un immagine di partita dominata quando invece è stata una partita tosta , difficile, impegnativa ed equilibrata per 50 minuti su 60.

 

Nella prima giornata del girone di eccellenza :

 

Modena - Romagna    32/24

Estense - Rubiera        31/25

Bologna - Felino          23/21

 

Fotogallery