NEWS

25 Gennaio 2020

Serie B

A cura di Claudio Sgarbi

 

Modena: Bertoni, Boni, Cavalera, Cuzzi, Gharib, HayFrej, Meletti, Memeo, Oliviero, Prandi, Pugliese, Rolli, Serafini, Stallo, Turrini, Vaccari.  Allenatore Francesco Sgarbi

 

Ancora un derby col Secchia Rubiera, dopo l’under 15, l’under 17, l’under 19 tocca questa volta ai senior della Serie B.

Parte subito forte il Rubiera che piazza un uno-due che viene assorbito a fatica dal settebello gialloblu.

Sullo 0/2, quando cominciano ad aleggiare i fantasmi della partita di andata, c’è immediata una reazione entusiasmante, un parziale di 7/0  firmato Gharib e Oliviero che dissolve ogni dubbio sull’attuale forma della squadra di Francesco Sgarbi.

E’ un parziale che abbatterebbe un elefante, ma il Rubiera dimostra di non essere per caso la capolista e trova la forza per reagire a sua volta grazie a Sentieri, Lamberti e Ferretti e riesce a rientrare in partita portandosi sul -1 e siamo solo al 15’ del primo tempo.
Partita scoppiettante e senz’altro avvincente ed appassionante.

Due gol pesanti di Pugliese ristabiliscono la distanza, ma ormai  è scontro a viso aperto, si lotta su ogni pallone si rimane sempre appesi al filo della precarietà.

Il Modena in questo frangente ha il merito non solo di non concedere nulla, ma anche di rischiare nuovi inserimenti e cambi di modulo.

Riesce così, anche se faticosamente, a rimanere sempre avanti di una lunghezza e nel finale due prodezze di Serafini e un gol di Turrini concedono ai modenesi di andare al riposo sul +3: 16/13.

Mai il riposo fu così necessario, non solo per gli atleti in campo, ma anche per i numerosi spettatori bisognosi anche loro di svaporare i fumi di un agonismo intenso.

Nel secondo tempo il Modena sembra poter gestire meglio dei reggiani la partita aumentando il proprio vantaggio fino al +6 (21/15), questa volta grazie a Pugliese che spariglia e semina panico nella difesa avversaria. Ma ancora una volta il Rubiera dimostra di non essere domo e si riporta sotto (23/21) grazie a un Sentieri in vena ispirata.

E’ il momento più delicato della partita, siamo a metà della ripresa, tutto può ancora accadere, non vi sono certezze e punti fermi, gli allenatori usano i time out a loro disposizione: si fanno rifiatare i giocatori, si cerca di indovinare l’assetto vincente.

Il Modena si appoggia in questo frangente alle parate di Meletti, a uno stratosferico Turrini e all’instancabile apporto di Stallo e Pugliese con Serafini che tiene bassa la difesa avversaria con le sue bombe da fuori, l’unica cosa che manca è il consueto apporto delle ali, che incappano in un'autentica serata no.

Il Rubiera continua a premere sull’acceleratore e continua a provare l’aggancio, per ben due volte si porta sul -1 dando l’impressione che ormai sia inevitabile l’aggancio, ma Serafini, Turrini, Pugliese e Gharib indossano ancora una volta i panni dei salvatori della patria trascinando sempre in avanti i gialloblu e firmando un parziale di 5/1 che accompagna la partita verso la sua conclusione definitiva: 31/26.

E con questa partita si conclude la serie dei Derby fra Modena e Rubiera che in 2 settimane si sono incontrati ben 4 volte nelle varie categorie con un poker di vittorie colorate di gialloblu per la gioia dei geminiani che possono così festeggiare col sorriso il Santo Patrono.

 

C.S.

Fotogallery