Pallamano Modena Home
HOME
Un autunno caldo
19
Agosto 2014
/
31
Agosto 2014

E adesso prepariamoci per un settembre caldo!

Quella che è stata una pallida e umida reminiscenza delle estati col solleone di una volta si sta avviando al termine per cedere il passo ad un Settembre che si invece preannuncia caldo, se non da un punto di vista meteorologico, almeno da quello agonistico.

Seniores e Under 20 inizieranno lunedì 25 agosto a correre e a sudare per togliere  scorie , muffe, ragnatele e kilogrammi di troppo e per poter iniziare un programma di appuntamenti agonistici con una serie di partite studiate per definire organico e ruoli per il prossimo campionato che inizierà il 5 Ottobre.

 

Anche i piccoli cominceranno presto la loro stagione; l’appuntamento è per il Camp di Fanano dove potranno iniziare il lavoro tecnico non disgiunto anche da una serie di uscite escursionistiche utili per la definizione di una migliore condizione atletica.

La novità di quest’anno è un ritorno all’antico….si torna a Fanano al Park Hotel, ma anche si avrà anche l’occasione di un lavoro comune e di un confronto tecnico con gli amici avversari di Mordano che condivideranno con noi l’esperienza del Cam 2014 di Fanano.

Appuntamento al Park Hotel di Fanano, Domenica 31 Agosto dalle ore 15 alle ore 17 per iniziare insieme un’esperienza che verrà senz’altro archiviata nella valigia dei migliori ricordi.

 

Dopodichè….tutti insieme appassionatamente…da Lunedì 8 Settembre con tutte le squadre che cominceranno il rodaggio pre-campionati.

 

Ultimo, ma non ultimo, un appuntamento da ricordare…LUNEDI’ 1 Settembre, alle ore 20,00 al Palamolza, Assemblea Soci per approvazione bilancio e per votazione e ridefinizione dei responsabili societari.

 

Bozza di calendario A2
5
Agosto 2014
/
30
Agosto 2014

E' stato pubblicato il Calendario partite della Serie A2; ci sarà tempo un mese per apportare variazioni di calendario determinate da impegni vari e dalle agibilità degli  impianti spèortivi, per cui è da ritenere ancora una bozza e non un calendario definitivo.

Un'incognita ancora da chiarire è determinata dalle varie interruzioni di campionato, congegnate in modo tale da consentire alla selezione d'area, dei nati nel 98/99, di poter disputare stages e partite di allenamento proprio contro le varie squadre del campionato di A2, ma a tutt'oggi non abbiamo notizie certe sulle modalità di svolgimento , sulla tempistica e sull'organizzazione... quello che è certo  è che le squadre del nostro girone, Faenza , Follonica, Modena, Nonantola, Rubiera, Tavarnelle, disputeranno un campionato con gironi di doppia andata e doppio ritorno che avrà inizio il 5 Ottobre2014  e terminerà il 9 Maggio2015 promuovendo la squadra prima classificata in Serie A e retrocedendo la squadra ultima classificata in serie B.

DOMENICA 5 OTTOBRE       TAVARNELLE-MODENA

SABATO 18 OTTOBRE           MODENA-RUBIERA

SABATO 25 OTTOBRE           MODENA FOLLONICA

SABATO 8 NOVEMBRE         FAENZA-MODENA

SABATO 22 NOVEMBRE       MODENA-NONANTOLA

SABATO 29 NOVEMBRE       MODENA-TAVARNELLE

SABATO 6 DICEMBRE          RUBIERA-MODENA

DOMENICA 21 DICEMBRE   FOLLONICA-MODENA

SABATO 10 GENNAIO           MODENA- FAENZA

SABATO 17 GENNAIO           NONANTOLA – MODENA

DOMENICA 25 GENNAIO      TAVARNELLE-MODENA

DOMENICA 1 FEBBRAIO      MODENA-RUBIERA

SABATO 14 FEBBRAIO          MODENA-FOLLONICA

SABATO 28 FEBBRAIO          FAENZA-MODENA

SABATO 7 MARZO                  MODENA- NONANTOLA

SABATO 14 MARZO                MODENA-TAVARNELLE

SABATO 28 MARZO                RUBIERA-MODENA

DOMENICA 12 APRILE           FOLLONICA-MODENA

SABATO 25 APRILE                MODENA-FAENZA

SABATO 9 MAGGIO                NONANTOLA -MODENA

La felicità,
9
Marzo 2014
/
31
Marzo 2014

Lo stato di felicità è un soffio di vento sulla schiuma dell’onda, un attimo destinato a disperdersi nel vento come un battito d’ali.

Ciononostante noi viviamo alla perenne ricerca di questo magico stato umorale perché è quello che ci consente di vivere con dignità e speranza: noi lavoriamo, sudiamo, soffriamo, ci impegniamo continuamente per raggiungere anche solo uno di questi momenti di felicità.

Quando lo sport viene onorato , come è successo in questo ultimo derby, chi ha vinto ha ragione di essere felice, chi ha perso lo sarà un po’ di meno, ma comunque entrambe le squadre hanno la consapevolezza di avere onorato uno spettacolo sportivo nella sua essenza e nei suoi principi valoriali.

Due squadre si sono affrontate a viso aperto, entrambe sostenute calorosamente dal proprio pubblico, hanno provato entrambe a vincere, una sola ci è riuscita, come è logico che sia, ma da domani si riprende a lavorare alla ricerca di un altro momento magico, di un altro soffio di vento che sostenga le ali dell’entusiasmo e della speranza, da domani si riparte, sia chi ha vinto sia chi ha perso alla ricerca di un altro momento di felicità…questo è lo sport.

Onore e rispetto per la squadra sconfitta, gioia e felicità per la vittoria e per il gioco, ma è solo un attimo, da domani comincia una nuova partita.

So di offrire il fianco alla critica di facile retorica , ma mi sento di dire che la retorica è tale quando viene utilizzata in modo stereotipato, quando invece è comunque l’espressione della propria intrinseca sensibilità non può più essere definita come tale perché viene rivitalizzata da quel soffio di speranza di chi ancora crede in questi valori, retorici o no che siano, e che non vorrebbe mai vedere sui campi di gioco violenze gratuite, di chi non vorrebbe mai sentire urlare offese agli arbitri e agli avversari, di chi non vorrebbe mai assistere all’ottusità di una certa tifoseria sempre più diffusa e spavalda su tutti i campi, questa si, stereotipo puro ed imbarazzante di una inguaribile frustrazione.

Fra Modena e Nonantola è stata una bella partita dove sono stati serviti sul piatto gli ingredienti migliori dello spettacolo sportivo e dove , per una volta tanto,  anche dalle tribune , sono stati limitati e contenuti gli episodi di belluina tifoseria dei soliti noti, in altre parole …è stato onorato lo sport!

Scrivo queste note a margine della partita per invidia e ammirazione, sentimenti che niente hanno a che vedere con la partita e coi  nobili principi sopra esposti , ma vengono tutte le volte riattizzati dalla lettura degli articoli e dei commenti del mio vice, il mitico “Beppe”.

Quando leggo i suoi articoli scatta inesorabilmente la molla dell’invidia; invidio il suo modo arguto di scrivere e descrivere, l’ironia sempre garbata ed elegante, la facilità espositiva, l’eloquio coinvolgente e la positività dei commenti nei confronti di tutti i protagonisti di giornata.

Mentre io cerco faticosamente di farmi terzo nella cronaca di una partita, (peraltro senza riuscirci) lui riesce, viceversa, senza perdere la sua appartenenza gialloblu, a fornire con leggerezza ed ironia delle cronache circostanziate ed efficaci che restituiscono il clima e l’humus che si è vissuto in campo e fuori campo, narrazioni paragonabili a brevi racconti d’autore!

Questa invidia sprona il mio amor proprio e mi trascina in un campo che non è quello sportivo, ma quello letterario, in uno stimolante confronto stilistico e grammaticale.

Questa è la cronaca del ” mattina dopo”, quando ci si risveglia dopo un lungo sonno finalmente tranquillo, con la bocca impastata, la palpebra pesante, la mente ancora offuscata dalle scorie adrenaliniche della tensione agonistica della sera precedente.

Lo stato perfetto di felicità pura non si è ancora dissolto, si è solo trasformato;  ieri sera cavalcavo l’onda spumeggiante della vittoria, questa mattina riposo sull’onda quieta e lunga di un mare tranquillo e rasserenante, ma volgendo già lo sguardo all’orizzonte, si possono percepire lampi e bagliori di temporali in avvicinamento pertanto è d’uopo prepararsi alla bufera  per poter sopravvivere….la felicità è un soffio di vento sulla schiuma dell’onda.

16
Febbraio 2013
/
28
Febbraio 2013

 

Questo fine settimana ci mancherà il consueto sballo adrenalinico della partita di serie A..., ma in realtà è solo rimandato a martedì sera.

 

Le luci dei riflettori si accenderanno in esclusiva per questo incontro, che reclama l'attenzione di tutti gli appassionati , martedì sera,  19 Febbraio alle ore 20 nella cornice un pò decadente e retrò del PalaMolza che per l'occasione si accenderà di entusiasmo e passione.

 

Sabato pomeriggio è andato in onda invece un tranquillo incontro pomeridiano fra i ragazzi dell'under 16 modenese contro i neofiti di Decima che  nulla hanno potuto per contrastare efficacemente i modenesi, troppa la differenza tecnica fra i nostri ragazzi che lavorano da almeno tre anni e ragazzi di Decima che hanno appena iniziato in questa stagione ad approcciarsi all'agonismo.

Ciononostante abbiamo visto alcuni giocatori interessanti fra le fila della Pallamano Decima, per cui speriamo che riescano a resistere a quest'anno di iniziazione in cui dovranno inevitabilmente pagare lo scotto del noviziato. Tenete botta ragazzi, il prossimo anno comincerà ad andare meglio!

Per la cronaca il risultato finale è stato di 48 a 18 per cui capite che non necessita un gran commento tecnico per capire come è andata la partita; unica cosa da segnalare in positivo per i colori gialloblu è stato l'esordio del tredicenne Pollastri Luca che non solo non ha sfigurato nella categoria dei più grandi, ma è anche riuscito a disputare una partita di qualità segnando anche tre reti, tutte meritatissime.

Camp Estivo Pallamano 2014
22
Gennaio 2013
/
1
Ottobre 2013

 

La Scuola Pallamano Modena assieme al Romagna Handball e PraMes Eventi organizza  il proprio Camp Sportivo di Pallamano per la formazione e il miglioramento riservato ai ragazzi dai 10 ai 14 anni da Domenica 31 Agosto a Sabato 6 Settembre: il camp è aperto a tutti i gruppi sportivi e settori giovanili delle squadre dell'Emilia Romagna.

La quota d’iscrizione è di Euro 315 per i tesserati SPM e 325 per i non tesserati (i 10 euro di differenza sono proprio per la tessera socio che durerà un anno e darà diritto ad alcuni sconti, creeremo poi un'apposita pagina) caparra 150 al momento dell'iscrizione, con regolare ricevuta e comprende:

 la pensione completa dalla cena della Domenica al pranzo del Sabato.

Tutte le attività sportive oltre la specializzazione di pallamano: ingresso in piscina, beach handball,  calcetto, animazione serale.

Kit  di abbigliamento sportivo

Assicurazione e assistenza medica sul posto.

Durante il camp verrà inserito un corso di aggiornamento allenatori e arbitri, riconosciuto dal UISP, al cui termine verrà rilasciato un attestato. Questo corso è aperto a tutti coloro che sono interessati a migliorare la propria formazione, nello specifico per l’attività di pallamano svolta con i bimbi al di sotto dei 10 anni a scuola e in palestra

 

Le iscrizioni si raccolgono presso la sede della società sportiva Scuola Pallamano Modena con le seguenti modalità:

Firma di sottoscrizione del modulo d’iscrizione

Caparra di euro 150 e il saldo almeno una settimana prima della partenza, quindi entro il 22 agosto tramite bonifco bancario (può essere pagato anche in contanti entro la fine delle attivtà al palazzetto).

Copia del libretto verde dello sportivo.

Per le società in regione , si chiede il versamento  cumulativo delle caparre dei partecipanti (specificare nominativi ) tramite bonifico bancario almeno unasettimana prima della partenza.

Per gli allenatori, i tecnici, i corsisti, gli arbitri  si richiede semplicemente una telefonata per poter prendere accordi e per poter organizzare la logistica e l’organizzazione. Non si raccolgono caparre e gli eventuali oneri vanno saldati sul posto.

I pagamenti possono essere effettuati tramite contanti, assegno o bonifico bancario.

In caso di mancata partecipazione del ragazzo verrà persa la caparra e, se già saldato, restituito il saldo.

 

INFORMAZIONI, PRENOTAZIONI,ISCRIZIONI

PRESSO SEDE SCUOLA PALLAMANO MODENA

TEL.059/212847  IL MARTEDI' E IL VENERDI' DALLE

ORE 17 ALLE ORE  18.45

OPPURE CELL. PRANDI MANUEL  3428044042   -     E-MAIL: COMUNICAZIONE@PALLAMOMODENA.IT

continua la lettura  per ulteriori informazioni >

Grazie Zini!

 

Agli inizi fu il Cavalier Ettore Zini .

Primo storico Presidente della Pallamano Modena, dirigente dell’Agricoltura Assicurazioni ed ex sportivo con un glorioso trascorso come portiere nelle file del Modena F.C.

 La leggenda riporta che si incontrarono a quei tempi, (1970) Palmieri e Cantergiani (Direttore Responsabile del Modena F.C.) presso la sede  del Modena Football Club, che era allora situata in Largo Garibaldi proprio sopra al notissimo ristorante “Il Tucano” e sembra che al termine di una arringa, in cui il gran fabulatore Palmieri cercò di fare vibrare tutte le corde dell’amor proprio, del campanilismo, dei colori modenesi , delle prospettive di un radioso futuro, dell’opera di bene , dell’utilità sociale, del bene comune per tutta la cittadinanza modenese, eccetera eccetera, sparò l’iperbolica richiesta di Lire 500.000 per la copertura delle spese di iscrizione e partecipazione al campionato di serie A.

Nel momento in cui fu sparata tale richiesta, ci fu un attimo di silenzio generale durante il quale sembrò fermarsi il traffico di Largo Garibaldi, i cuochi del sottostante ristorante interruppero per un attimo il febbrile lavoro di preparazione della cucina e si dice anche che in quell’attimo storico si zittì persino quel variopinto uccellaccio che dava il nome al locale: il Tucano.

Cantergiani scrutò direttamente Palmieri negli occhi e senza alcuna esitazione pronunciò il verdetto:

-          Non se ne parla neanche!     -

Paginatore
 
 
1 2
>