Il Modena vede la luce alla fine del tunnel.

Campionato pallamano Serie B

 

Scuola Pallamano Modena – Estense Ferrara    30/23    (p.t.16/11)

 

 Modena: Bertoni, Cappello 1, Cocchi (P), Ferrari, Fiorini, Jahollari 2, Lanzani 7, Martinelli 5, Meradji, Prandi, Pugliese 7, Spelta (P), Stallo 1, Vaccari 7. allenatore : Sgarbi Francesco

 

Ferrara: Bandiera 2, Ben Henia 3, Bilancioni 2, Busetti , Campi , Canella, Chiesa, Ghiglioni 2, Govoni 7, Macalli 3, Massari, Minelli, poletti, Sisti 2 , Ziosi 2. All. Chiericatti.

 

Arbitri: Maurizzi-Lazzari.

 

E’ arrivata finalmente la prima vittoria per la formazione modenese.

Dopo 4 sconfitte consecutive finalmente la squadra gialloblu esce dal tunnel e si riaffaccia alle luci della ribalta conquistando contro l’Estense Ferrara due penti pesanti ed importanti soprattutto per il morale e l’autostima.

C’è da dire che solo nella prima partita contro il Bologna il Modena aveva toppato alla grande dando l’impressione di essere una squadra in embrione lontanissima da quei livelli di gioco a cui aveva abituato il proprio pubblico.

Nelle successive partite la formazione è apparsa in graduale miglioramento, uscendo sconfitta, ma sempre a testa alta e ogni partita ha portato un mattoncino nella ricostruzione della squadra fino ad arrivare finalmente al risultato pieno, frutto di bel gioco , sacrificio ed organizzazione.

Si potrebbe parafrasare con il celebre motto “ scusate il ritardo” di Massimo Troisi, ma nello stesso tempo è facile trovare il motivo di tale ritardo: non solo la pandemia e la paura, lo svuotamento del vivaio , le polemiche e le difficoltà societarie, ma anche e soprattutto il fatto di dover fare i conti con l’assenza di un impianto sportivo per potersi allenare in modo confacente alle necessità di una squadra che milita in un campionato agonistico.

La chiusura del Palamolza ha infatti generato di fatto un problema tecnico costringendo la squadra ad allenamenti raffazzonati che hanno letteralmente tagliato le gambe alle possibilità di crescita e ricostruzione.

L’unico vero momento allenante è costituito infatti dalla partita stessa e questo è risultato evidente a quei pochi appassionati che hanno continuato ad assistere alle partite del Modena che hanno potuto constatare come la squadra sia cresciuta partita dopo partita fino a raggiungere la sostanza di una sudata e meritatissima prima vittoria contro il Ferrara.

Possiamo tranquillamente dire che il campionato dei gialloblu inizia ora; il calendario delle prossime partite metterà a confronto i modenesi contro squadre di pari levatura e possiamo senz’altro confidare nel fatto che ai gialloblu sia rimasta abbastanza fame di vittorie per cercare di replicare il risultato.

La cronaca della partita .

 Parte subito bene il Modena che fa valere la maggiore esperienza di fronte ad una squadra estense senz’altro di buona qualità,  ma ancora acerba sul piano dell’esperienza agonistica. Il primo parziale di 6-1 illude i gialloblu, ma gli estensi hanno carattere e gamba e piano piano cominciano a prendere confidenza aggiustando le misure e accorciando le distanze avvicinadosi fino al 9/6. In questi momenti si mette in luce il portiere modenese Cocchi con alcune belle parate che salvaguardano il vantaggio acquisito.

Il Modena capisce che non è il momento di gestire, ma di spingere sull’acceleratore e la partita si ravviva con fiammate di bel gioco da una parte e dall’altra, ma il solco della partita è ormai tracciato: il Modena cerca di mantenere la forbice del vantaggio acquisito e il Ferrara cerca di ridurre le distanze per riportarsi in partita.

Malgrado il vantaggio acquisito la partita si svolge su una sostanziale parità di gioco in cui però prevalgono gli assolo dei cecchini modenesi, le due ali Martinelli e Vaccari in fase di conclusione e il terzetto di esterni che lotta su ogni metro di campo per mantenere il predominio del gioco., il capitano Lanzani, i giovani Pugliese e Stallo , il pilone centrale Jahollari e tutti gli altri a sostenere e a dare il loro contributo facendoli rifiatare..

Una vittoria di squadra convincente che regala morale , sorrisi e fiducia nel prossimo futuro.

Nel video sottostante " i goals più belli del 2019  nella best league"

Fotogallery
Video