NEWS

17 Ottobre 2021

Campionato Under 17

CAMPIONATO REGIONALE PALLAMANO UNDER 17

 Modena- Ravarino  27/32 (p.t. 14/18)

Modena: Mejri (P) Fruncillo 7, Gandolfi 2, Montecchi, Piva 9, Trevisi 3, Vezzelli 2, Vinattieri, Schiavone, Guerra (P), Maiolo, Sassorossi, Fiorini4. Allenatore: Sgarbi Francesco

Ravarino: Conventi (P), Pisano 3, Sula 9, Parmiggiani 7, Barbieri 9, Shebab 2, Mizouri, Roma 2. All. Zanfi Angelo.

Arbitri: Kurti Julian e Kurti Loris

 

Nella prima partita di campionato Under 17, il Modena scende in campo contro la formazione di Ravarino.

Per gli addetti ai lavori il risultato era ampiamente previsto ; la differenza dei valori in campo tra la formazione di Ravarino, ( recente finalista ai campionati italiani di categoria e vice campione d’Italia) e la formazione gialloblu era marcatamente a favore della formazione di Zanfi.

Il Modena, perennemente in lotta contro l’emorragia che da due anni sta depauperando il vivaio gialloblu scendeva comunque in campo con la determinazione di chi non ha nulla da perdere e con la voglia di fare la propria partita a testa alta.

Forse grazie proprio a questo approccio non c’è stata la temuta goleada e la classica partita a senso unico, viceversa bisogna dare atto che i giovani gialloblu sono rimasti sempre in partita, regalando spettacolo e vivacità per quasi tutto il primo tempo e anche dopo il break del Ravarino, non c’è stata alcuna resa in campo. Alla fine ne è risultata una bella partita, con il Ravarino sempre davanti a fare il gioco e il ritmo , giustificando la superiorità del proprio organico, ma con un Modena volitivo e mai arrendevole, sempre in partita a testa alta che ha provato per tutta la partita a controbattere colpo su colpo.

La partita è stata molto corretta ed è stata  condotta con garbo e competenza dalla coppia arbitrale Kurti Julian e Loris.

La prossima partita dell'under 17 sarà Domenica 24 a Rubiera, sarà un momento importante per valutare il percorso di crescita della formazione modenese.

C’è ancora molto da lavorare, sull’impostazione della difesa, sugli errori e sull’insicurezza individuale e del collettivo, ma ci sono segnali positivi che speriamo possano trovare continuità nel prossimo futuro.

Fotogallery